ON STAGE | ALESSANDRO CATALINI | Intervista al vincitore TreiAcademy Summer Edition 2012

Dal 23 luglio al 5 agosto Treia ha rinnovato l’appuntamento con La Disfida del Bracciale [PIÙ INFO SU www.disfidadelbracciale.it], una delle più interessanti ed originali rievocazioni storiche d’Italia per caratteristiche e contenuti [GUARDA I VIDEO DELLA DISFIDA 2012].

 

Grande, grandissimo successo della Disfida del Bracciale il cui corposo cartellone si è arricchito con TreiAcademy Summer Edition [GUARDA I VIDEO DI 2012 TREIACADEMY SUMMER], il talent camp musicale che ha regalato a tanti giovani talentuosi l’occasione di calcare un palco prestigioso e farsi conoscere da importanti realtà del settore.

 

Ha vinto Alessandro Catalini, cantautore maceratese, [GUARDA L’INTERVISTA] studente modello con la passione per il volley è il vincitore. La sua “Prey for the beat” ha conquistato non solo la giuria tecnica composta dal produttore discografico e direttore d’orchestra MARIO NATALE, dalla vincitrice di Sanremo Giovani 2005 e cantautrice LAURA BONO e dagli special trainers OXXXA, ma anche il pubblico che nelle due serate finali del concorso ha gremito Piazza della Repubblica.

L’argento brilla sul collo di Matilde Nicoziani, tredicenne di Montegranaro con voce formidabile mentre il bronzo è appannaggio degli Arsenale, band treiese che ha presentato il suo inedito “Feste”. Premio della critica a Davide Pergolesi con l’inedito ad alto tasso di sperimentazione “Il silenzio”.

Per TreiAcademy Summer anche il pubblico ha potuto esprimere il suo giudizio votando on line. Da ogni IP nelle ventiquattrore tra l’inizio della semifinale e quello della finale si poteva esprimere una sola preferenza per la categoria solisti ed una per la categoria band: l’hanno fatto in 4.991 designando Allegra Paoloni da Appignano (anche lei tredicenne) come miglior solista e la giovanissima band ginesina Espressioni come migliore nella categoria gruppi [classifica completa su www.stagewith.us]

 

“Con la Disfida ricordiamo un grande talento di provincia di ieri come Carlo Didimi, fuoriclasse del bracciale e patriota risorgimentale, che l’arte poetica di Leopardi ha reso immortale – dice Franco Capponi presidente dell’Ente Disfida [GUARDA L’INTERVISTA] e sull’arte abbiamo puntato per invitare i giovani a mettersi in gioco ricordando che il talento è importante, ma è l’ impegno a fare la differenza. Questi ragazzi ci hanno positivamente colpito per l’impegno quasi professionale con cui coltivano la loro passione”.

 

Basato su un format empatia comunicazione in collaborazione con Just Production, si articola attraverso seminari tematici ed esibizioni concorso con il tutoring di musicisti professionisti qualificati
[INFO COMMERCIALI SU www.stagewith.us]
.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.