PROTAGONISTI | PHILIPPE DAVERIO | Iside, il culto di una dea cult. Storie divine dal fascino secolare 3/3

 

Iside è la sposa di Osiride (Serapide nel culto greco-romano) che ha conosciuto in prima persona la morte. Per le sue sofferenze la dea è spesso raffigurata come madre trionfante e affranta e prefigura, con la sua complessa iconografia, la Madonna col Bambino della religione cristiana, in primis le cosiddette Madonne Nere.

Un legame, quello tra Iside e Treia, che attraversa i secoli forte del fascino che il culto del divino femminile ha esercitato anche sugli ambienti massonici a cui appartenevano, quasi sicuramente, Fortunato Benigni e il carbonaro Carlo Didimi.

Un racconto affascinante affidato al professor PHILIPPE DAVERIO, critico d’arte, giornalista, autore e conduttore televisivo [+ info?], diviso in tre clip video ed arricchito da interventi di docenti universitari sulle figure storiche che ruotano attorno al culto di Iside, che in questa clip risponde alle domande sul culto e sulla cultura di Iside.

Diretta LIVE disponibile qui

VIDEO CORRELATI

PHILIPPE DAVERIO | Iside, il culto di una dea cult. Storie divine dal fascino secolare 1/3

PHILIPPE DAVERIO | Iside, il culto di una dea cult. Storie divine dal fascino secolare 2/3

LUIGI SANTALUCIA | Treia è un mito, vieni a vederla da vicino!

TULLIO PATASSINI | Riscoperta e valorizzazione del patrimonio culturale locale

ROBERTO PERNA | Archeologia a Treia: storia di ricerche e valorizzazione da Fortunato benigni al 3D

ANNA SANTUCCI | Luigi Lanzi, “il vero modo di illustrare le antiche cose”

NICOLETTA FRAPICCINI | Il Museo archeologico e la cultura museale

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.